"

GRU IDRAULICHE

Leggi tutto

Le gru idrauliche sono dei Sollevatori idraulici progettati per sollevare e movimentare dei carichi su superfici piane e levigate, sia in ambiente interno che all’esterno. Altri tipi di impiego, oppure l’ampliamento dell’impiego oltre quello previsto, non corrispondono alla destinazione attribuita dal costruttore, e pertanto lo stesso non può assumersi alcuna responsabilità per danni eventualmente risultanti.

 

Utilmeccanica propone un’ampia gamma di prodotti con portata che variano da 500 kg fino a 3000 kg., sia a carrello che pieghevoli, con la pompa idraulica ad una o due velocità. Ogni modello è certificato CE e coperto dalla garanzia del costruttore per un periodo minimo di 1 anno.

 

La gruetta idraulica è stata progettata e realizzata per l’impiego specificato; un impiego diverso ed il non rispetto dei parametri tecnici fissati dal Costruttore, possono costituire una condizione di pericolo per gli operatori.

 

In particolare, relativamente all’entità dei carichi sollevati, che NON devono assolutamente superare la portata massima del sollevatore (in funzione della posizione del baricentro del carico,)

 

LA GRUETTA IDRAULICA È COSTITUITA:

• dal telaio e dalla colonna portante (montante) in acciaio;

• dal braccio mobile con prolunga, in acciaio;

• dal cilindro idraulico e dalla pompa, ad azionamento manuale, di sollevamento dello mc gru;

• dalle ruote pivotanti e dal sistema di blocco (freno) di sicurezza.

 

LA GRU MANUALE

deve essere utilizzata esclusivamente su superfici d’appoggio piane, non inclinate e con caratteristiche di durezza e resistenza adeguate, cioè in grado di sostenerne il peso più la portata nominale massima, come per esempio, i pavimenti dei piazzali o dei capannoni industriali.

 

Il sollevatore moto può operare in ambienti di lavoro chiusi od in ambienti esterni, al riparo dalle intemperie e dal vento e ove non sussistano pericoli di incendio o di esplosione.

La temperatura d’uso è entro il campo –20 / +50°C. L’ambiente deve, inoltre, essere sufficientemente illuminato, tale da garantire l’operatività in massima sicurezza (raccomandati almeno 50 lux) delle gru idrauliche.

 

CAPRETTA IDRAULICA PARTI PRINCIPALI

1 gambe del telaio portante con ruote

2 Fermo di sicurezza (blocco)

3 Colonna portante (montante)

4 Bandella di rinforzo

6 Cilindro idraulico

7 Braccio (asta) estensibile

8 Gancio

9 Leva di sollevamento

 

Sul sollevatore manuale è presente la targhetta di identificazione.

Nella targhetta della gru idraulica manuale è indicato il valore della portata massima (in condizioni standard).

 

Pittogrammi della Gru idraulica

Sul carrello officina sono presenti i pittogrammi sotto illustrati:

Posizione: Sul braccio mobile estensibile della gru usate

 

Valori di portata in funzione dello sbraccio della gruetta

Ad ogni configurazione del braccio estensibile delle GRUETTE IDRAULICHE, cioè al variare del baricentro del carico, corrisponde un relativo valore di portata massima

Tali valori di portata massima non devono essere assolutamente superati!!

 

CRIC OMCN SICUREZZE

Il principali dispositivi di sicurezza presenti sul SOLLEVATORE MANUALE sono:

• Il fermo di sicurezza (freno);

• Il gancio con dispositivo di chiusura di sicurezza;

Il fermo di sicurezza (freno), costituito da una vite con tampone in gomma, assicura la

GRU DA OFFICINA contro i pericoli dovuti ai movimenti improvvisi ed indesiderati durante il

parcheggio e/o durante le operazioni di sollevamento / abbassamento del carico.

 

Il gancio con dispositivo di chiusura di sicurezza, assicura contro i pericoli dovuti allo sganciamento indesiderato del carico durante le operazioni di sollevamento

/ abbassamento o di spostamento del carico stesso.

 

GRUETTA DA OFFICINA USI IMPROPRI E CONTROINDICAZIONI

Le seguenti azioni descritte, che ovviamente non possono coprire l’intero arco di potenziali possibilità di “cattivo uso” della macchina, sono da considerarsi assolutamente vietate.

 

E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO:

• Sollevare persone e/o animali, i quali potrebbero cadere con la gru da officina ;

• Sollevare / abbassare carichi senza aver bloccato la gruetta con l’apposito fermo di

sicurezza;

• Sollevare carichi mentre le persone transitano in vicinanza della gru idraulica;

• Sollevare carichi di peso superiore alla portata nominale massima della GRU PER MOTORI indicata sulla targhetta;

• Sollevare carichi senza tenere conto della portata NOMINALE MASSIMA ammessa in

funzione della configurazione del braccio estensibile (cioè della posizione del baricentro del

carico);

• Sollevare carichi non equilibrati, di dimensioni che eccedono i limiti imposti;

• Sollevare carichi che possono cambiare la loro configurazione statica, e/o il loro baricentro;

• Impiegare la CAPRETTA IDRAULICA su superfici inclinate e/o in pendenza;

• Impiegare la GRUETTA IDRAULICA USATA su superfici cedevoli, fangose e/o scivolose e comunque con

resistenza insufficiente a sostenere il carico (gruetta + portata nominale massima: 1.200

kg ca.);

• Movimentare CRIC PER MOTO con il carico sollevato eccessivamente. Durante le operazioni di movimentazione mantenere il carico il più vicino possibile al suolo;

• Usare la gruetta in applicazioni in cui esiste la possibilità di movimento accidentale;

• Lasciare la gru idraulica caricata incustodita e senza averla bloccata con il fermo di sicurezza;

• Eseguire manovre brusche con la GRUETTA PER OFFICINA USATA;

• Consentire l’uso della CRIC OMCN USATO a personale non addestrato;

• Usare la GRU MANUALI A CARRELLO se non si è psicofisicamente idonei;

• Usare la CRIC A CARRELLO OMCN senza la dovuta attenzione;

• Usare la gruetta USATA per usi diversi da quelli per cui è concepita;

• Usare la GRUETTA IDRAULICA in condizioni ambientali non previste;

• Usare la ONC GRU in ambienti non sufficientemente illuminati.

 

 

GRU PER OFFICINA TRASPORTO, SOLLEVAMENTO E SPOSTAMENTO

 

Lo spostamento ai fini del trasporto del CRIC IDRAULICO A CARRELLO PROFESSIONALE, può essere fatto manualmente, da almeno due operatori. Per effettuarlo, occorre “chiudere” la macchina nel seguente modo:

 

1. Raccogliere il braccio scorrevole in posizione I

2. Abbassare completamente lo stelo del cilindro idraulico di sollevamento;

3. Togliere la leva di pompaggio e inserirla nell’apposita sede posta sul montante portante;

Svitare le viti ad anello ed alzare le estremità delle gambe del telaio dell cric sollevatore idraulico carrello

 

Il sollevamento della SOLLEVATORE IDRAULICO deve essere fatto con paranchi o carrelli elevatori di portata idonea.

Il trasporto può avvenire su mezzi di trasporto industriali quali furgoni, autocarri ecc.

 

Collaudo preliminare gru idrauliche

• Prima dell’utilizzo del SOLLEVATORE MOTO è necessario ed indispensabile eseguire un collaudo preliminare nel suo luogo di utilizzazione.

Il collaudo prevede:

• un’ispezione visiva generale della GRU USATE volta a stabilire l’assenza di danneggiamenti

e/o parti usurate sulla struttura della stessa, la presenza ed il corretto montaggio di tutti i componenti del sollevatore;

• una verifica di funzionamento del carrello officina facendogli compiere alcuni cicli completi (per tutta la corsa del cilindro di sollevamento) di salita / discesa a vuoto (cioè senza alcun carico);

• una verifica di funzionamento del sistema di bloccaggio della macchina OMCN.

 

SOLLEVATORI IDRAULICI UTILIZZO

Sollevamento del carico

Sollevamento dei carichi

• L’operazione di sollevamento dei carichi presenta sempre un rischio legato alla caduta del carico, anche se condotta correttamente.

• Un mezzo “intrinsecamente” sicuro non esiste, così come non esiste il lavoratore che, con l’attenzione può “sempre” evitare l’incidente. Pertanto, NON sottovalutare i rischi connessi all’uso DEL SOLLEVATORE IDRAULICO AUTO e concentrarsi sul lavoro che si sta svolgendo.

• Il sollevamento dei carichi pesanti implica un pericolo di urto e schiacciamento

Conseguente a manovre errate. I lavoratori addetti devono essere dotati della normale

Attrezzatura antinfortunistica, ed in particolare di guanti e di scarpe di sicurezza

antischiacciamento

• Collocare la GRU MANUALE nella posizione desiderata per il sollevamento e frenarla azionando

l’apposito dispositivo di blocco (fermo) di sicurezza, avvitando la relativa vite fino a che il tampone in gomma non è completamente premuto al suolo

 

• Attaccare il gancio di sollevamento al carico in modo stabile e sicuro, avendo cura di

verificare la perfetta chiusura del dispositivo di sicurezza antisganciamento del gancio

stesso.

 

Alzare il braccio del sollevatore moto idraulico, azionando la leva della pompa secondo un movimento alternato (in alto ed in basso), fino all’altezza desiderata (vedere la figura 7).

Spostamento del carico gruette idrauliche

Ribaltamento e/o rovesciamento cric omcn

 

• Lo spostamento dei carichi pesanti implica un pericolo di ribaltamento / rovesciamento conseguente a manovre condotte in maniera brusca e senza prestare la dovuta attenzione.

• I lavoratori addetti devono pertanto eseguire le manovre di spostamento della gru,

soprattutto in curva, a bassa velocità e con la massima cautela.

• Inoltre, le manovre di spostamento devono essere condotte con il carico il più possibile abbassato e vicino al suolo.

Il sollevatore manuale è dotato di sei ruote pivotanti, installate sotto al telaio. Pertanto, lo spostamento

può essere effettuato manualmente da parte dell’operatore spingendo e/o tirando la gru da officina. A tal proposito, soprattutto per la sterzatura, utilizzare le apposite maniglie installate nella parte superiore del montante principale (colonna, vedere la figura 1).

• Sbloccare il dispositivo di blocco (fermo) di sicurezza, svitando la relativa vite fino a

che il tampone in gomma non si solleva dal suolo.

• Tirare / spingere la capretta idraulica per motori fino a mettere in rotazione le ruote;

• Manovrare e movimentare la gru fino al raggiungimento della posizione desiderata.

 

Abbassamento del carico (vedi omcn catalogo) gru officina online

• Frenare il cric per moto azionando l’apposito dispositivo di blocco (fermo) di sicurezza, avvitando

la relativa vite fino a che il tampone in gomma non è completamente premuto al suolo.

• Abbassare il braccio della gruetta per officina usata, azionando il comando che regola la discesa dello stelo

del cilindro idraulico, secondo le indicazioni seguenti (in funzione della versione di cui

disponete).

Versione con manopola di discesa

Sul cric omcn usato è presente una manopola per l’abbassamento del gruppo idraulico . Se ruotata in senso antiorario il cilindro idraulico si abbassa, se ruotata in senso orario il cilindro idraulico si blocca.

 

Manopola di discesa.

Versione con valvola di discesa

Sulla gru a carrello è presente una valvola a vite per l’abbassamento del gruppo idraulico. Per aprire / chiudere la valvola, innestare su di essa l’estremità della leva della pompa con la scanalatura e ruotarla. Se ruotata in senso antiorario il cilindro idraulico si abbassa, se ruotata in senso orario il cilindro idraulico si blocca.

 

Manutenzione ordinaria gruetta idraulica OMCN

INTERVENTO

Periodicità

1. Verifica visiva generale

2. Controllo leggibilità delle targhette

3. Verifica dell’assenza di perdite nel circuito

idraulico

4. Controllo livello olio

5. Pulizia generale

6. Stato e pulizia delle ruote

7. Lubrificazione ed ingrassaggio

8. Controllo usura gancio sollevamento

 

Verifica visiva generale: controllare lo stato generale della macchina, la presenza di

eventuali parti danneggiate o mancanti.

2. Controllo leggibilità delle targhette: le targhe, i pittogrammi, presenti sulla macchina,

devono essere perfettamente leggibili, è quindi necessario mantenerle pulite e chiederne

la sostituzione al responsabile della manutenzione se sono illeggibili.

3. Verifica dell’assenza di perdite nel circuito idraulico: nessuna perdita accidentale

misurabile deve essere ammessa nel circuito idraulico, salvo un leggero inumidimento non

sufficiente a formare una goccia.

4. Controllo livello olio: Controllare il livello dell’olio e, se necessario, rabboccare con olio idraulico.

 

Per il controllo del livello dell’olio del sollevatore idraulico:

• svitare il tappo dell’olio (rif. 11 in figura 11) presente sul copro del cilindro idraulico di sollevamento (rif. 10 in figura 11);

• controllare se l’olio è visibile dal foro di livello;

• se l’olio non è visibile, aggiungere olio attraverso il foro fino a che l’olio stesso non

fuoriesce (ciò segnala che il livello dell’olio ha raggiunto il foro di livello);

• riavvitare il tappo dell’olio.

 

Tipo di olio idraulico

Non utilizzate olio per freni o per motore.

5. Pulizia generale: la pulizia è necessaria per liberare la struttura e gli elementi mobili da

accumuli di polvere o sporcizia e da macchie dovute a lubrificanti in eccesso. La pulizia

deve essere effettuata con l’utilizzo di mezzi, attrezzature e detersivi o solventi

comunemente impiegati nelle operazioni di pulizia delle attrezzature industriali.

 

Stato e pulizia delle ruote: controllare periodicamente che le ruote non siano usurate.

Per esempio: filo, spago, sporco possono pregiudicare lo scorrimento normale e vanno, perciò, rimossi.

7. Lubrificazione ed ingrassaggio: occorre ingrassare le parti mobili del sollevatore idraulico, cioè:

• i perni ed i cuscinetti delle ruote;

• i perni e le cerniere del braccio di sollevamento, della prolunga scorrevole e del gancio.

8. Controllo usura gancio sollevamento: occorre controllare che il gancio di sollevamento non si usuri, non presenti crepe e/o cricche oppure deformazioni anomale, e che il dispositivo di chiusura di sicurezza sia ancora efficiente.

 

GRU IDRAULICHE MESSA FUORI SERVIZIO

 

Fermo della macchina

Prima di un periodo di inattività, depositare in magazzino la gruetta. Per la preparazione allo

stoccaggio in magazzino, procedere nel seguente modo:

• sganciare qualsiasi tipo di carico dalla gru;

• proteggere le parti mobili con grasso e/o olio lubrificante;

• proteggere le parti lavorate con liquido protettivo anticorrosione;

• tenere in luogo asciutto, al riparo dalla polvere e dagli agenti atmosferici.

 

Smontaggio e smaltimento di componenti e materiali gru idrauliche usate

Qualora la gru idraulica usata debba essere rottamata, si deve procedere allo smaltimento delle sue parti in modo differenziato, Utilmeccanica è un punto di riferimento per autoattrezzature triveneto.

ACCESSORI

ACCESSORI

GRU A CARRELLO

GRU A CARRELLO

GRU A SBALZO

GRU A SBALZO

GRU PIEGHEVOLI

GRU PIEGHEVOLI

 

prezzi validi online


Commenti: